info@archivitaliani.it

“C’è una verità elementare la cui ignoranza uccide innumerovoli idee e splendidi piani: nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove. Infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti mai sarebbero avvenute…. Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciale. L’audacia ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso”

J.W. Goethe

Per i greci Memoria (Mnemosyne) era la madre delle nove muse ed il principio fondatore delle arti. Nella lingua latina la sfumatura del termine si conserva: la radice della parola memoria infatti è la stessa di memor, vale a dire “colui che ricorda”.

Ogni popolo, stato, gruppo sociale, etnico, religioso ed ogni singola persona che ne è componente si è dotata di strumenti dedicati alla conservazione della memoria. Gli archivi sono nati per questo: per divenire strumento di trasmissione di informazioni.

“Archiviare è il tentativo di incasellare gli eventi, di storicizzare il fluire deltempo […] rendere accessibile ai posteri il presente e fermarlo, attestandolo nel suo divenire”

Un’archivio, dunque, con certezza, conferisce ordire e spessore alla sedimentazione della memoria umana sia essa collettiva o personale.

Tuttavia…

Le sorti conservative degli archivi sono storicamente precarie e instabili, molti sono i motivi e i rischi di danneggiamento, distruzione o mancata trasmissione. Deperibilità dei supporti scrittorei, calamità naturali, andamento della storia ed errori umani sono solo le voci più frequenti di una lista ben più lunga.

Purtroppo…

Tutti i rischi a cui un archivio può in potenza essere soggetto scaturiscono o per lo meno si amplificano attraverso la negligenza. La scarsa conoscenza e considerazione di cui un archivio gode nella comunità sociale e cultrale rappresentano per esso il più letale fra i pericoli.

Rendere visibile, contemporaneo e fruibile un archivio, contribuisce ad aumentarne la tutela nonchè a moltiplicarne le potenzialità.

Archivitaliani.it

nasce proprio per questo, dalla volontà e dall’esigenza di riportare alla luce, attraverso il web, tutti quegli archivi di nicchia che pur rappresentando una grossa fetta del patrimonio artisticoculturale italiano, rischiano di essere dimenticati e per questo cancellati dalle pagine di storia.

Partendo da un’attività di ricerca e analisi sull’intero territorio italiano, la sfida che il progetto si propone è quella di costruire un solido network fra i potenziali utenti e le stesse strutture archivistiche ricettive al fine di far conoscere non solo le potenzialità e l’importanza della documentazione a disposizione, ma anche le componenti umane e materiali che contribuiscono a salvaguardarla.

Archivitaliani.it

è un luogo di smistamento e di comunicazione reciproco tra possibili utenti e strutture.

Ampliando il target ed oltrepassando le abituali categorie di riferimento, attraverso un’attenta attività di blogging correlata da una parallela presenza sui social, inoltre, ci proponiamo di arrivare a toccare possibili utenze fino ad ora escluse dall’universo archivistico al fine di costruire attraverso il “rumor” un più moderno e dinamico approccio al modo di gestire e fare archivio.

Archivitaliani.it

è forse un’idea paradossale: è un progetto di innovazione e rispetto della tradizione, è una prospettiva, un impegno e una sfida all’evoluzione.

Aiutateci ad aiutare la nostra memoria. Aiutateci ad aiutarvi.