info@archivitaliani.it

Archivio Storico dell’Accademia Nazionale della Crusca

Il patrimonio archivistico dell’Accademia della Crusca testimonia la riflessione, lo studio e l’evoluzione della lingua italiana. La complessità di un nucleo documentale ibrido nella sua stessa essenza definisce una consistenza complessiva di circa 1.500 unità archivistiche, fra volumi, faldoni, buste, quaderni, scatole e schedari.

Il nucleo più antico della documentazione, trasferito nel 1783 presso la Biblioteca Magliabechiana (conseguentemente  all’annessione dell’Accademia della Crusca all’Accademia Fiorentina), venne recuperato solo nel 1811, quando Napoleone I, ordinò la riapertura della “Crusca” con lo scopo di una nuova edizione del vocabolario.

Le successive difficoltà istituzionali produssero, come sempre,  dispersioni e perdite parziali di documentazione. Il complesso documentale trovò finalmente cura nel lavoro, accorto e paziente di Severina Parodi, prima vera archivista dell’Accademia, che ebbe il merito di riunire e riordinare la documentazione, curandone inoltre il trasferimento nell’attuale sede della villa di Castello.

Contatti

  • via di Castello 46, 50141 Firenze
  • 055424577
  • benucci@crusca.fi.it
  • www.accademiadellacrusca.it

Orari di apertura

  • Lunedì:
    è necessaria una lettera di presentazione di un accademico o di un professore universitario
  • Martedì:
    è necessaria una lettera di presentazione di un accademico o di un professore universitario
  • Mercoledì:
    è necessaria una lettera di presentazione di un accademico o di un professore universitario
  • Giovedì:
    è necessaria una lettera di presentazione di un accademico o di un professore universitario
  • Venerdì:
    è necessaria una lettera di presentazione di un accademico o di un professore universitario
  • Sabato:
    Chiuso
  • Domenica:
    Chiuso